Il coraggio della dignità…mentre scorre un secolo, di Caterina Cicardello, recensione di Daniela Domenici

L’autrice, siciliana doc, ha saputo raccontare la storia della famiglia sin dai primi anni del secolo scorso con tanti dettagli che incuriosiscono e attraggono ma, più spesso, commuovono grazie anche all’inserimento di dialoghi in lingua sicula che contestualizzano la narrazione. È una storia di resilienza esemplare, di come questa famiglia sia riuscita a superare le tante avversità che la vita ha posto sul suo cammino contando sempre e soltanto sulla propria voglia di ricominciare da zero senza mai avere sentimenti negativi verso chi ha compiuto azioni fraudolente nei loro confronti. È anche una storia di grande amore familiare, di profondo rispetto delle scelte, di onestà e di dialogo, che conduce il lettore e la lettrice verso tematiche più profonde e complesse” tratto dalla mia postfazione. Inizio questa recensione con le parole che mi sono sgorgate spontanee dopo aver avuto l’onore di leggerlo in anteprima.

Caterina Cicardello riesce a ricostruire e a raccontare un secolo di storia familiare con maestria narrativa ma, soprattutto, con tanta umiltà e rispetto; questo libro vuole essere un omaggio per coloro che l’hanno fatta diventare, con il loro esempio di coraggiosa dignità sempre colorato di tanto amore, la persona speciale che è ora.

È una storia profondamente e magicamente siciliana; chi come me ha vissuto per tanti anni in quelle zone ha ritrovato, grazie alle sue parole, usi, costumi, modi di dire e tradizioni proprie di quell’angolo di Sicilia in quegli anni: complimenti!