il pudore di raccontarsi…riflessioni di Caterina Cicardello

foto dell’autrice – l’angolo dei ricordi piacevoli
Esiste qualcosa che sia più intenso delle emozioni della psiche umana?
E perchè non sappiamo reagire quando queste si impadroniscono negativamente delle nostre sensibilità riuscendo persino a toccare certe corde invisibili come quelle della depressione, del plagio, dell’abbandono, del tradimento, della maternità o della paternità negata ; ma anche di quelle più visibili come le malattie del secolo….o quella più insopportabile e atroce della morte di un figlio…e  quale sia il pudore che ci trattiene dal raccontare queste emozioni, che invece vorremmo trasmettere  e   condividere ma che  a volte tratteniamo nell’angolo dei ricordi  come fossero  dei tabù.
Ognuno ha una storia da raccontare e da regalare agli altri e…intanto osservare come la memoria sia un riflesso istintivo del cervello mentre il ricordo è un antico pensiero tradotto al presente con le parole.
Più che la memoria è il  ricordo che rivive l’ emozione