what a mess, di Loredana De Vita

What a Mess! – Writing Is Testifying

Le cose potrebbero essere più semplici e lineari se ci concentrassimo sull’essenza e non sui confini sbiaditi e dilatati destinati, fortunatamente, comunque al cambiamento, per quanto si provi a imprimerne le impronte più forte per demarcare terrritori interiori o fisici.
L’essenza, invece, ci sfugge facilmente. La quotidiana umanità del nostro vivere soggiace ed espelle nell’odio e nell’indifferenza le qualità migliori della vita, il suo aroma più dolce e il gusto suo più fragrante: l’amore.
Crediamo che amore sia solo quello rivolto a noi stessi, quello che riceviamo come se ci fosse dovuto, eppure, al contrario, amore è ciò che si dona nello sguardo, nel sorriso, nella compassione attiva e condivisa della solitudine di un’epoca che ci preferisce soli e isolati per comandare ai nostri istinti e istigare l’odio e la paura dell’altro laddove, invece, ogni nuovo respiro che anela alla vita, è un dono in più che scoppia di vita e che dovrebbe altrettanto far scoppiare di bene ogni particella del nostro esistere. Scoppiare per la gioia della diversità e dell’incontro, dell’armonia del confronto, del dono di amore che si rinnova nell’altro e nell’altro diventa reale.