“Tu sei la mia grazia” di Linn Ullman, recensione di daniela Domenici

Figlia d’arte, nonostante abbia nel DNA i geni di due mostri sacri del teatro e del cinema come Ingmar Bergman e Liv Ullman, ha scelto un diverso percorso creativo e artistico, quello della… Continua a leggere

Vota: