Al soldato di Adele Libero

alsoldato

Novello gladiatore, vai per terre

distanti ed aspre come questo maggio,

rincorri i sogni e gli eroi del passato,

incastonato dentro al tuo coraggio.

T’ispiri al volto suo quando vien sera.

quando la nostalgia ti stringe il cuore,

quando i ricordi spingono la mente

e le carezze sue sono lontane.

Domani un’altra marcia dentro al fiume,

un’altra volta il petto ad ansimare

gli occhi volgendo ad un solo colore,

quello di lei, del sole e del futuro.

Annunci