“Solo tu” di Jo Russo, recensione di Daniela Domenici

solo tu

Un altro ebook che mi ha “chiamato” tra i top 100 gratuiti di Amazon, che mi ha interessato così tanto sin dalle prime pagine che l’ho finito nel giro di poche ore non solo per l’originalità della trama ma anche per lo stile narrativo dell’autrice, scorrevole, scoppiettante e pieno d’ironia, soprattutto.

La protagonista è una signora settantenne, Mirella, che è vedova da pochi mesi dopo un matrimonio un po’ piatto, ha un figlio e una figlia con i quali non ha degli splendidi rapporti, e due nipotini. È una donna che per la pace familiare, per il quieto vivere, per l’occhio sociale ha rinunciato a tante cose nella vita e ha preferito sempre il silenzio delle cose non dette ai dialoghi chiarificatori.

Nel giorno del suo settantesimo compleanno, poco prima di mangiare il suo adorato tiramisù, si sente male e qui comincia la parte più deliziosa della storia, quella di Mirella che grazie all’incontro con un tipo un po’ alternativo, che si rivelerà essere…non vi dico chi o cosa, capirà molte cose della sua vita e prenderà una decisione importante, quella di spiccare il volo e lasciarsi andare nella “nuova corrente di pensieri che si mescolano tra loro come polvere di stelle. Sono libera. Lascio al tempo il mio ricordo e allo spazio l’eco ddel mio rimpianto…”: brava Jo.