Mosche nel bicchiere, di Adele Libero

mosche-nel-bicchiere

 

Delirano le mosche nel bicchiere,

anelano lasciare la prigione,

ma un bianco mostro se le tiene strette,

perché dà forza e fa volare alto.

 

Stanno rinchiusi nella loro stanza,

non fan confronti veri, per paura,

ma sul pc son mitici ragazzi,

son virtuali, soli e un poco pazzi.

 

Chi li ama ha farfalle per la testa,

pensa a se stesso, pensa che va bene,

non vuol sentir profumo di sconfitta,

in fondo è un bambino quarantenne.

 

Ma scorre troppa roba nelle vene,

le discussioni fanno solo male,

è tardi per chi non chiedeva aiuto,

è tardi, madre, adesso il figlio è muto.

 

 

 

Annunci