eri lì, di Loredana De Vita

Infine ti ho sognata.
Eri lì, sorridente e cordiale,
io sentivo che dovevo proteggerti.
Eri lì, immobile e distante,
io sentivo che dovevo sostenerti.
Eri lì, silenziosa e opaca,
io sentivo che dovevo abbracciarti.
Eri lì, rigida e gelida,
io sentivo che dovevo riscaldarti.
Eri lì nel mio sogno confuso,
io sentivo che volevo trascinarti a me.
Eri lì, pallida e sola,
io sentivo che volevo darti la mia luce.
Eri lì, sfumavi nel buio del mio sogno,
io volevo trattenerti e non potevo.
Eri lì, assorta e triste mentre sparivi
nel nulla da cui mi cercavi,
io volevo seguirti e non potevo.
Bloccati i miei passi come radici nella terra,
come l’acqua sommersa dell’oceano,
come il vento che soffia dove vuole.
Eri lì, nel mio inconscio abbandonato
io resto qui nel pensiero tuo
e aspetto di rispondere presto
al tuo richiamo.

(pensando al richiamo di una persona amata persa ma non perduta… mai.)

Annunci