Ti vedo, di Tiziana Mignosa

 

 

 

Sul perimetro del vaso

ho consumato sandali e stivali

calde furono le gocce

mentre solo ad occhi chiusi

l’erba sconfinata passeggiavo

 

Ma come quando a fuoco

lo sfondo intorno a me

in primo piano metto

lo scenario

d’improvviso cambia

 

Ti vedo

eppure stavi già lì

e le catene scardino

su chi ha impersonato a lungo

il ruolo principale dell’attore

 

E il sorriso mi si spalma a festa

sulle astuzie messe in atto dalla vita

che il tratto ha portato a penna

su ciò che prima era solo idea

e non divina-azione

 

 

tiziana mignosa

marzo duemilatredici

 

Annunci