il museo dedicato alla scultrice Camille Claudel a Nogent-sur-Seine

marzo 2017 – Nei giorni scorsi, illustrando le mostre visibili a Parigi in omaggio al grande scultore Auguste Rodin nel centenario della morte, rammentavamo l’importante presenza nella sua esistenza di Camille Claudel, fra i suoi migliori allievi oltre che sua musa e amante per una decina di anni. Un rapporto che continua a legare i due ancora al giorno d’oggi, se è vero che proprio l’anno del centenario di Rodin è stato scelto per l’inaugurazione di un museo dedicato alla Claudel nella piccola cittadina francese di Nogent-sur-Seine, a sud-est di Parigi. La storia in realtà dice che rotta la relazione, l’anfitrione divenne un nemico della scultrice, che finì per morire in manicomio convinta che emissari di Rodin la spiassero per carpire i segreti della sua arte.

1.300 METRI QUADRATI

Ora il Musée Camille Claudel restituirà la dignità all’artista, proprio nella cittadina dove visse per 4 anni con la sua famiglia, e dove – dodicenne – iniziò i primi esperimenti con la creta locale. Ad ospitarlo sarà un complesso progettato dall’architetto Adelfo Scaranello, una sorta di guscio che avvolge la vecchia casa Claudel, inglobando – per complessivi 1.300 metri quadrati, nella gallery alcuni progetti – anche il preesistente Musée Dubois-Boucher. Vi sarà esposto il più importante nucleo di opere di Camille Claudel, già presente a Nogent-sur-Seine, oltre a diversi lavori di Alfred Boucher, un altro maestro della scultrice, che ha lasciato tutta la sua collezione alla città, e opere di artisti amici da lui stesso incoraggiati a fare altrettanto.

Musée Camille-Claudel
10, rue Gustave-Flaubert, Nogent-sur-Seine
http://www.museecamilleclaudel.fr/ 

http://www.artribune.com/dal-mondo/2017/03/francia-museo-camille-claudel-auguste-rodin/

Annunci