Nel nostro piccolo, al teatro Politeama Genovese, recensione di Daniela Domenici

 

Due ore di spettacolo senza intervallo sono volate via ieri sera al teatro Politeama Genovese, pieno nonostante l’allerta meteo neve, grazie alla straordinaria bravura dei due protagonisti, Ale e Franz, al secolo Alessandro Besentini e Francesco Villa, che ci hanno regalato la musica di Gaber e Iannacci a modo loro, nel loro piccolo, con la regia di Alberto Ferrari che è anche autore dei testi insieme ad Ale e Franz e ad Antonio De Santis.

Insieme a loro sul palcoscenico quattro bravissimi musicisti, Luigi Schiavone, Fabrizio Palermo, Francesco Luppi e Marco Orsi, che hanno interagito con Ale e Franz in modo professionale e appassionato suonando, in una versione aggiornata, alcune delle più celebri canzoni dei due grandi artisti.

I miei complimenti di vero cuore e ancora tanti applausi vanno ad Ale e Franz per aver messo al centro del loro spettacolo alcuni “ultimi” come gli anziani, i nuovi poveri e i senzatetto e lo hanno fatto con delicata ironia e con il loro, mai scontato, umorismo surreale: bravissimi.

E l’altro elemento che mi ha colpito positivamente è la loro voce perché hanno dimostrato, oltre alla professionalità con cui hanno affrontato questi temi sociali, eccellenti capacità canore supportate dal grande cuore con cui hanno interpretato alcuni dei meno celebri brani di Gaber e Iannacci.

Concludo con una riflessione dei due artisti “Nel “Nostro piccolo” è un viaggio alla ricerca del nostro punto di partenza, quello che ha mosso la nostra voglia e ricerca di comicità”: li ringraziamo per averlo trovato e avercelo regalato ieri sera.

Si replica questa sera, lasciatevi emozionare da Ale e Franz.

http://www.italianotizie.it/2018/03/03/nel-nostro-piccolo-al-teatro-politeama-genovese/

 

Annunci