Siria, di Adele Libero

Capelli sciolti sulle larghe spalle,
occhi di marmo, fissi dentro al niente,
vagavi nella polvere a Damasco,
la casa dentro un buco puzzolente.

Di giorno rintanata ed impaziente,
la notte a cercar cibo tra i rifiuti,
la polvere attaccata alle caviglie,
nessuna rosa mai sulle tue ciglia.

Un numero in un mare disperato,
ma t’accolse l’Italia, finalmente !
Oh il cibo ricco a far venire rabbia,
per chi sta ancora chiuso in una nebbia! Altro…

Annunci