Mare di settembre, di Adele Libero

Nel silenzio del mare di settembre
raccolgo le conchiglie tra le onde,
nell’orizzonte scevro ormai da vele
si scorge il sole lento tramontare.

Tra gli ombrelloni mancano i bambini
coi loro giochi e con gli strilli acuti,
le mamme addormentate sui lettini
e i venditori di bei cappellini.

Sfilano ninfe nella mia memoria,
le immagino danzare sulla sabbia,
a celebrare amori ormai finiti,
come quegli occhi, persi nella nebbia.

 

Annunci