in lode della vera amicizia, di Loredana De Vita

In Praise of True Friendship

Che cosa ne è del tempo, del tempo trascorso con gli amici, del tempo loro dedicato mettendo da parte te stessa e perdonando anche le mancanze considerandole superficiali modi di agire e non di essere.

Che cosa ne è di quel tempo in cui avevi creduto, sperato, nel quale avevi riposto la certezza di aver trovato un amico sebbene imperfetto, sebbene egoista, sebbene centrato su se stesso.

Che cosa ne è di tutto il lavoro dedicato, della consapevolezza di non essere neanche tu perfetto, sebbene tu mai abbia perso la tua gentilezza e il tuo affetto. Che cosa ne è di tutto questo tempo?

Ebbene, esso resta, nelle risate dei ricordi, nelle lacrime asciugate, nei passi compiuti assieme, e persino nella distanza e nel vuoto della propria imperfezione.

Il nuovo tempo è diverso, non consente più di essere usati né di lasciare che le esigenze di uno prevarichino su quelle dell’altro… e allora il tempo presente e futuro non è che una scelta ben sapendo ciò che deve restare fuori e ciò cui è consentito un varco.

Ci sono amici che restano nella memoria, altri che continuano a costruire una storia.