La potenza delle donne, di Paola Leonardi, Iacobelli editore, recensione di Daniela Domenici

Sottotitolo “cambiamo la nostra storia, cambiamo le nostre vite”: in questo splendido saggio Paola Leonardi, sociologa, psicoterapeuta e scrittrice di origine emiliana e ligure per scelta, ci accompagna, come si legge in quarta di copertina, “attraverso un percorso di ricerca di potenzialità e risorse, di autonomia e desiderio, spostando l’evoluzione dall’autostima alla potenza”.

Lo fa con un primo capitolo intitolato “la potenza delle donne” in cui traccia la storia delle battaglie, delle conquiste e dei grandi cambiamenti del movimento delle donne e dei femminismi e soffermandosi sui concetti di autorevolezza, autostima e dignità nella differenza.

Nel secondo capitolo, il più sostanzioso e affascinante, che s’intitola “il coraggio e il piacere di essere noi stesse”, l’autrice ci spiega come riconoscere e recuperare forza e potenza che già sono in noi soddisfacendo gli otto bisogni fondamentali, uno più interessante e vero dell’altro, che per limiti di spazio non posso elencare, e dopo l’ottavo aggiunge le tredici, magnifiche regole d’oro dell’autostima che andrebbero incise a lettere cubitali nel cuore e nell’anima di ognuna di noi. Come docente in una scuola superiore vorrei poi aggiungere che queste regole andrebbero fatte leggere a molte delle nostre allieve, si potrebbero stampare e incollare sulle pareti di molte delle nostre aule perché l’autostima delle nostre adolescenti è spesso sotto i tacchi per non dire inesistente.

Leonardi conclude questo suo affascinante saggio con un questionario, dal titolo “mi stimo, non mi stimo, quanto?”, composto da 35 domande alle quali si può rispondere con un sì, con un no o con qualche volta; c’è poi un ultimo capitolo che s’intitola “miglioriamo la nostra autostima giocando” nel quale propone dieci attività da fare con qualche foglio colorato e una penna…ma che sia la nostra preferita!