l’ora legale al tempo del coronavirus, composizione in rima baciata di Daniela Domenici

 

anche quest’anno la notte scorsa l’ora legale è tornata

ma sono sicura che da molti/e non sia stata notata,

un’ora di sonno in meno in questo periodo di reclusione forzata

cambia davvero poco, è solo più lunga da trascorrere la giornata,

in questa guerra che insieme combattiamo contro un tremendo nemico invisibile

evitare l’ora legale, nata nel 1916 come misura bellica, forse sarebbe stato auspicabile