Costola sarà lei! di AA.VV, raccolta di racconti curata da Saveria Chemotti, Il Poligrafo editore, recensione di Daniela Domenici

Sono appena riemersa da questa superba raccolta di splendidi racconti scritti da dodici autrici italiane contemporanee e curata da un’altra scrittrice per la collana Destini Incrociati.

Si dice che dietro ogni grande uomo ci sia sempre una grande donna, ma, appunto, perché “dietro”? Dietro, di lato, accanto, alle spalle… per secoli il ruolo delle donne è stato quello di stare al margine, nell’orbita gravitazionale di un uomo. Nate – biblicamente – “da una sua costola”, sono state costrette a vivere di luce riflessa, anche quando avrebbero potuto brillare da sole. Se avessero avuto lo spazio che si meritavano, cosa avrebbero detto? Come avrebbero descritto le loro relazioni? Da questi interrogativi si sono mosse le dodici scrittrici italiane qui riunite, con lo scopo di ridare parola e voce a storie troppo spesso nascoste perché sottese”: da questa sinossi traggo spunto per ringraziare queste straordinarie autrici per essere riuscite a farci conoscere, togliendole dall’oblio, dalla damnatio memoriae a cui le ha condannate la storia, alcune delle tante donne che non hanno potuto brillare di luce propria ma solo come mogli di, figlie di, sorelle di…

Vorrei tributare una standing ovation virtuale a tutte le scrittrici per lo stile narrativo, una perla rara, e per la scelta delle donne da descrivere, ognuna di loro emoziona e commuove grazie ai dialoghi, alle descrizioni di ambienti e persone, agli escamotage da loro immaginati, che sia uno scambio epistolare o un foglio ritrovato: bravissime!!!

Ed ecco i loro nomi in ordine alfabetico: Ginevra Amadio, Elianda Cazzorla, Antonella Cilento, Emilia Bersabea Cirillo, Barbara Codogno, Michela Fregona, Loredana Magazzeni, Marilia Mazzeo, Carla Menaldo, Federica Sgaggio, Donatella Trotta e Serena Uccello.

Leggetelo e regalatelo!