Le 10 province italiane più rosa e le 10 meno rosa

Ho voluto analizzare la graduatoria delle 110 province italiane per numeri di Comuni amministrati da sindache e vi dirò ora chi sono le 10 province in testa, le più rosa, e le ultime 10 escludendo le ultime 5 che, purtroppo, non ne hanno neanche una e cioè: Siracusa, Enna, Caltanissetta, Carbonia Iglesias e Brindisi.

Iniziamo prima dalle 10 più virtuose.

Prima assoluta, maglia rosa di questa classifica, la provincia di Gorizia  che ha 8 sindache su 25, il 32%; al secondo posto la più “giovane” delle province toscane, Prato, con 2 sindache su 7 Comuni, il 28,57%.

E poi dilaga l’Emilia Romagna che, non per niente, è la Regione al primo posto della graduatoria da me stilata delle 20 regioni italiane per presenza di sindache in percentuale sul numero dei Comuni di ognuna. Al terzo, quarto, quinto, sesto e ottavo posto cinque province emiliano romagnole:

–      Ferrara, 7 su 26, il 26,92%

–      Parma, 12 su 47, il 25,53%

–      Bologna, 14 su 60, il 23,33%

–      Reggio Emilia, 10 su 45, il 22,22%

–      Modena,  10 su 47, il 21,28%

Al settimo posto una provincia della Sardegna, il Medio Campidano, con 6 su 28, il 21,43%

Al nono la Liguria con la provincia di Savona con 14 su 69, il 20,29%

Decimo il Piemonte con la provincia di Novara con 17 su 88, il 19,32%

E ora le 10 in fondo alla graduatoria escludendo, come detto prima, le 5 che non hanno alcuna sindaca.

Ultima, fanalino di coda, la provincia di Caserta in Campania con 2 sindache su 104, l’1,92%

Penultima la provincia di Teramo in Abruzzo con 1 su 47, il 2,13%

Terzultima quella di Palermo che ha 2 sindache su 82, il 2,44%

Risalendo troviamo l’unica provincia non meridionale, quella di Lucca in Toscana, con 1 su 35, il 2,86%; e poi

–      Ancora la Campania con la provincia di Napoli, con su 92, il 2,27%

–      La Puglia con Bari, 1 su 41, il 2,44%

–      La Basilicata con Matera, 1 su 31, il 3,23%

–      Di nuovo la Puglia con Taranto, 1 su 29, il 3,45%

–      La Calabria con Catanzaro, 3 su 80, il 3,75%

–      Di nuovo la Campania con Salerno, 6 su 158, il 3,80%

Annunci