Camere con crimini al teatro Le Laudi di Firenze, recensione di Daniela Domenici

camere con crimini

Non mi era ancora capitato, nella mia ancor breve seppur densa attività di critico teatrale a Firenze, di applaudire e recensire uno spettacolo già visto e apprezzato a Catania e provincia, la mia “location teatrale” fino a maggio 2011, per assaporarlo nuovamente e notare le caratteristiche di un’eventuale diversa mise en scene.
È accaduto ieri sera al teatro Le Laudi dove ha debuttato “Camere con crimini” (che avevo già applaudito e recensito nel gennaio 2011 al teatro Brancati a Catania come “testimonia” il link in fondo a questa recensione) di Sam Bobrick e Ron Clark per la regia di Paolo Santangelo e protagonisti Gaia Nanni, Marco Contè e Fabio Rubino.
Nonostante il tempo alquanto inclemente, iniziava a nevischiare, pubblico delle grandi occasioni per la “prime” di questa storia che si svolge in un albergo di New York in cui s’intrecciano vite, amori e…intenti criminali, “una girandola di situazioni assurde e comicissime che trasportano lo spettatore in un viaggio a pieno ritmo, ricco di risate e colpi di scena, una vicenda paradossale che diverte e intriga” con le parole del foglio di sala.
L’unica protagonista femminile di questo terzetto alquanto particolare e originale è Arlene, un’effervescente, sensuale, straordinaria Gaia Nanni che è sposata con Paul, un venditore di auto usate, interpretato dal bravissimo Fabio Rubino, ed è l’amante di Mitchell, il dentista di famiglia, un altrettanto bravissimo Marco Contè.
I tre atti hanno luogo in tre diversi momenti dell’anno che il regista Santangelo ha scelto di sottolineare con un diverso abbigliamento dei protagonisti atti lasciando invariata, invece, la scenografia in cui domina il colore rosso sia del letto che delle porte della stanza; rosso come passione, come tradimento ma anche come sangue, quello che dovrebbe scorrere ma che, invece, diventa il leitmotiv comico della commedia: i tentati omicidi che i due protagonisti, sempre diversi ogni volta, tentano di mettere in atto ai danni del terzo elemento di questo triangolo ma che, per motivi diversi, sfumano.
Avrete capito che il divertimento è assicurato, non lasciatevi spaventare dal maltempo, andate ad applaudirlo stasera o domani al teatro le Laudi, Gaia-Arlene, Fabio-Paul e Marco-Mitchell vi aspettano per regalarvi sorrisi e risate.

http://www.italianotizie.it/?p=17286

Annunci