Tutta colpa dei piccioni al teatro Lumière, recensione di Fausta Spazzacampagna

tutta_colpa_dei_piccioni

Ancora una indovinatissima scelta del Direttore artistico del teatro Lumière. Marco Predieri che conferma il titolo scelto per questa stagione teatrale “Un amore di stagione”, che ha riempito la platea di un divertito ed entusiasta pubblico.
Veramente piacevole l’atto unico “Tutta colpa dei piccioni” – scritta da Stefania Mancini – che ha debuttato giovedì 21 scorso e sarà in scena fino a domenica 24: una coppia non più giovanissima ed oramai annoiata dal solito tran tran, magnificamente interpretata dalla bravissima Marcellina Ruocco e dal grande Marco Zannoni, una coppia “nuova” ma così affiatata da far pensare ad una lunga carriera di condivisioni, il loro figlio “trentaduenne” molto bene interpretato dallo stesso Marco Predieri che dello spettacolo è anche regista, e due bravissime giovani: Maria Rita Scibetta, involontaria vittima di un sospetto rapimento, ed Eleonora Fuzzi, vicina di casa un po’ svampita. Per una serie di spassosi e sfortunati equivoci si ritrovano tutti in commissariato con l’accusa di sequestro di persona. Un gioco di luci che di volta in volta inquadrano i singoli personaggi nelle loro deposizioni e la scena completa per dei flashback sull’accaduto rendono scoppiettante ed esilarante lo svolgimento della commedia.
Come va a finire? Andate a vedere….vale davvero la pena!