I Comuni italiani dal 1861 al 2011, resoconto di Daniela Domenici

grafico dati Comuni da comuniverso.

Ho voluto dare un’occhiata, per una curiosità personale che mescola il mio interesse per la storia con quello per i grafici e le statistiche, all’andamento del numero dei Comuni italiani dal 1861 al più recente, quello del 2011, e ho tratto alcuni dati; il primo è che i Comuni attualmente sono 8.092 mentre nel 1861, data del primo censimento, erano 7.720.
Ma questi due dati che differiscono di circa 300 unità hanno avuto, in 150 anni, un andamento alquanto particolare su cui vorrei soffermarmi.
Tra il 1921 e il 1931 c’è stato una netta diminuzione, un crollo nella curva del grafico: si sono “persi” quasi 2.000 Comuni e mi piacerebbe saperne le motivazioni, indagherò in merito.
Dal 1936 al 1951 in poi si è avuto un consistente aumento del numero dei Comuni che sono passati da 7.339 a 7.810 nonostante, anzi direi, in antitesi con il conflitto che ha portato con sé un consistente aumento della mortalità: anche di questo dato cercherò le ragioni.
Dall’elenco delle date dei censimenti si nota che mancano soltanto quello del 1991 e quello del 1941, per il secondo la motivazione è lapalissiana: eravamo in piena seconda guerra mondiale; per l’altro indagherò.
Dal 1961 al 2001 c’è poi stato un costante, seppur leggero, aumento del numero mentre nell’ultimo censimento del 2011 si è notato un leggero calo: si sono “persi” 9 Comuni.

grafico popolaz residente da comuniverso.
Per quel che riguarda, invece, la popolazione residente nei suddetti Comuni i dati mostrano un costante e ininterrotto aumento indipendente dai due conflitti mondiali: si passa da 22.171.946 del 1861 a 59.433.744 del 2011, quasi triplicata.

da http://www.comuniverso.it