Augusta, sacra e venerabile seconda puntata…

Quasi 2 anni fa ho scritto questo post

http://nutrimente2.wordpress.com/2010/08/03/ma-la-stazione-di-augusta-e-in-italia/

stamattina mi sono trovata di nuovo alla stazione di Augusta e, purtroppo, mi sono resa conto che niente è cambiato in positivo ma solo in negativo, Augusta è decisamente in Africa ma non solo per la stazione…:-(
i gabinetti sono sempre chiusi e le FS ne danno anche una motivazione scritta…

DSCN6466

il bar è sempre chiuso

DSCN6467

hanno eliminato lo scivolo per disabili e valige dal primo al secondo binario e hanno aumentato anche il dislivello

DSCN6468

hanno messo una nuova panchina in metallo su cui, naturalmente, c’era spazzatura abbandonata…

la via principale, ‘a strada mastra, è diventata un deserto, chiudono tanti negozi, ho visto decine e decine di affittasi e vendesi, la pulizia è sempre un miraggio, i posteggi sono sempre selvaggi…

che tristezza infinita…povera Augusta che di sacro e venerabile non ha più niente…

Annunci