Presentazione di “Una storia di stra-ordinaria follia” di Luisa Lanari

una storia di stra-ordinaria follia

Ha appena avuto luogo, alla BiblioteCanova dell’Isolotto a Firenze, la presentazione del libro “Una storia di stra-ordinaria follia” di Luisa Lanari, nell’ambito della rassegna “Parole di salute”.

La sottoscritta ha introdotto l’evento raccontando com’è nata la conoscenza e l’amicizia con Luisa, che non è potuta, purtroppo, essere presente per motivi di salute e ha lasciato poi la parola alle altre co-relatrici ognuna delle quali ha portato il proprio contributo.

Prima Ileana Cameli, che lavora alla biblioteca Laurenziana, che ha parlato di come vive la sua vita da quando la malattia è entrata a farne parte e che ha raccontato nel suo libro “Ho il cancro e sono felice” da me presentato lo scorso 12 giugno, sempre in biblioteca.

E’ stato poi il turno di Susanna Silei, psicologa specializzata in psico-oncologia che ci ha parlato di una corrente di pensiero, nata in America, che cura la malattia con la narrazione, narrarsi come inizio di un’autoguarigione.

Ha preso poi la parola Anna Cignola, docente dell’infanzia e anche amica dell’autrice del libro presentato oggi (come la sottoscritta), che ha letto un libro di fiabe e una sua lettera indirizzata al tumore che lei vive sulla propria pelle e che ha fatto commuovere il numeroso pubblico presente, quasi tutto composto da donne che hanno avuto a che fare con una qualche forma di cancro e che hanno ascoltato con attenzione partecipe tutti gli interventi conclusi dall’amico Giuliano Fantechi, anche lui facente parte “del club” come ha scherzosamente detto e anche lui autore di un libro sul suo tumore da me presentato lo scorso gennaio, che ci ha voluto regalare alcune sue riflessioni sul narrare fiabe agli adulti come metodo per tenere tranquillo Adeno, come lui ha ironicamente battezzato il suo tumore.

Come avrete capito è stata una serata magica, piena di emozioni condivise e quindi empatiche. Ringrazio ancora una volta tutte le persone che hanno contribuito a renderla così e con l’occasione vi comunico che il prossimo 20 febbraio presenterò un altro libro: “Questione di carattere” di Hazem Kamal. Vi aspetto.