“Roccia” di Adele Libero

 

 roccia

Io sono la roccia,

un semplice minerale,

forte, aspro, sicuro,

e  reggo al sole al vento,

alla neve, che amo.

Io  vivo da sola,

senza conforto alcuno.

Nell’alto di vette alpine,

talvolta mi nasce  un fiore,

io,  che dicono non abbia gran cuore,

proteggo e curo, nel vento,

lo cullo, m’è figlio,

un dono, nel cielo vermiglio.

E l’uomo,

che cuore dovrebbe avere,

sa stendere sul pavimento,

a dozzine,

i corpi  di guerra  inzuppati,

in bianchi teli avvinghiati,

di lacrime amati.

Ma è questa la luce?

Dell’anima tua intelligente?

E’ questo che guida la mente?

Impara dal mio cammino,

raggiungi la vetta,

o Uomo !