Alissa St Laurent, la prima donna a vincere la Canadian Death Race ultramarathon, da me tradotto e rielaborato

alissa-st-laurent 

Non c’era niente che non sia stato superato sulla strada di Alissa St Laurent, neanche i 125 km di percorsi di montagna che non perdonano e di fiumi in veloce movimento.

Lo scorso fine settimana la runner di Edmonton è stata la prima ad arrivare al traguardo della Canadian Death Race diventando l’unica donna a battere tutti gli altri runners nella corsa che ha 15 anni di storia.

“Era qualcosa che volevo, qualcosa che volevo vedere accadere” ha detto St Laurent alla CBC News.

La Canadian Death Race è una corsa a piedi “punishing” attraverso le Rocky Mountains che si tiene ogni anno a Grand Cache, Alta. Nel punto più alto del suo percorso i runners arrivano a 5.000 metri, raggiungono tre vette e attraversano vari fiumi.

St Laurent ha concluso in poco meno di 14 ore battendo non solo gli altri runners ma anche le staffette. Ha oltrepassato il traguardo circa 90 minuti prima del suo competitore più vicino.

Ha dichiarato di essersi allenata a lungo per la gara che l’hanno resa fiduciosa della sua abilità nel giudicare quando duramente doveva spingere.

St Laurent ha detto che è inusuale che una runner arrivi prima in un’ultramaratona come la Death Race. Dopo aver concluso vicina al top in varie altre corse canadese quest’anno era determinata ad arrivare in anticipo alla Death Race.

Ha detto alla CBC News che spera che la sua vittoria ispirerà altre donne a iniziare a correre sulla lunga distanza e accettare sfide come la Death Race.

http://www.cbc.ca/news/canada/edmonton/alissa-st-laurent-becomes-first-woman-to-win-canadian-death-race-ultramarathon-1.3177415