Il vento racconta, di Adele Libero

 

Ma tu lo sai cosa racconta il vento

quando sussurra con la voce roca,

parlando di quegli anni ormai passati

con l’acqua che trascorre nei secondi?

 

Ricorda quelle gite lungo il fiume,

parole che s’attaccano alle canne,

giri di ballo con il giradischi acceso,

e la felicità sotto la pelle.

 

L’Italia non si era prosciugata,

la corruzione ancor non si notava,

il dopoguerra tutti costringeva

a festeggiare la rinata vita.

 

I cieli non cambiavano colore

per fumi velenosi e per il clima,

e le città vantavano palazzi

tenuti insieme al filo dell’amore.

 

Ed io, bambina, avevo gli occhi neri,

aperti sul futuro entusiasmante,

ogni balcone stava al panorama

di questa Patria antica eppure nuova!

Annunci