accadde…oggi: nel 1925 nasce Lore Terracini

Lore Terracini (Torino, 6 agosto 1925Torino, 12 dicembre 1995) è stata una critica letteraria e ispanista italiana, nota soprattutto per i suoi lavori critici sulla letteratura spagnola del Siglo de Oro e per i suoi studi di didattica della letteratura.

Di famiglia israelitica, figlia primogenita del matematico torinese Alessandro Terracini, frequentò nell’infanzia le scuole ebraiche di Torino ma trascorse gli anni dell’adolescenza a Tucumán in Argentina, dove dovette emigrare a causa delle persecuzioni antisemite. La permanenza in Argentina, della quale scriverà in diverse occasioni in seguito[1], ebbe un notevole influsso sulla sua formazione di ispanista molto attenta anche alla letteratura ispanoamericana. A Tucumán frequentò prima una scuola magistrale, poi – quando fu padrona della lingua – un liceo classico; si iscrisse alla facoltà di Lettere dell’università locale e ne uscì nel 1946. Durante il periodo universitario partecipò all’attività studentesca antiperonista, oltre che a manifestazioni antifasciste e antinaziste[2]. Decisiva nella sua formazione fu la figura dello zio, il celebre linguista Benvenuto Terracini, che la educò a uno studio della letteratura sempre attento alla specificità dei fenomeni linguistici. Tornata in Italia nel 1946, si laureò nel 1948 in Filologia romanza a Torino e iniziò la carriera di docente universitaria a Messina, per proseguirla poi a Roma, Genova e Torino, nella cui università insegnò dal 1979 fino alla morte.

Fra i suoi studi di maggiore rilievo, quelli sulla poesia di Luis de Góngora, su Juan de Valdés (di cui ha curato l’edizione del Diálogo de la lengua), sulla letteratura e la poesia del Siglo de Oro. Il suo metodo critico, ben rappresentato in particolare dai saggi raccolti nel volume del 1988 I codici del silenzio, integra l’analisi stilistica dei maestri Leo Spitzer e Benvenuto Terracini con le nuove tendenze dello strutturalismo (anche per l’infuenza di Cesare Segre) e della semiotica. La forte attenzione – vissuta anche come forma di impegno civile e politico – verso la didattica della letteratura è testimoniata in particolare dal volume del 1980 I segni e la scuola.

https://it.wikipedia.org/wiki/Lore_Terracini

Annunci