Giovani, di Adele Libero

Io sono in sfida aperta col domani,
me ne sto muto come un burattino,
sembro anche stanco, spesso indifferente,
un semi vegetale intelligente.

Nella mia stanza spazia confusione,
il corpo mio è tutto un tatuaggio,
sto sulla rete, social differenti
non c’è di certo il tempo per studiare.

Ma della Storia non m’importa niente,
di geografia non vedo un qualche nesso,
con Maps adesso posso andare in Cina
ed il latino e greco sono un cesso.

A sera mangio appena per star sveglio,
monto su in moto e corro come un dio,
andando tutta notte per ragazze
che bacio con la coca da estasiare.

Sono inadatto al lavoro a tempo,
col rischio d’esser presto licenziato
e guadagnando pochi euro al mese,
son giovane, indigente e disperato. Altro…

Annunci