accadde…oggi: nel 1872 nasce Francesca Bonnemaison Farriols

Francesca Bonnemaison Farriols (Barcellona, 12 aprile 1872Barcellona, 12 ottobre 1949) è stata una bibliotecaria spagnola.

Fu la fondatrice della prima Biblioteca Popolare della Donna, (Biblioteca Popular de la Mujer in spagnolo e Biblioteca Popular de la Dona in catalano) di Barcellona, che sarebbe diventata il nucleo della futura Scuola della Donna (Escuela de la Mujer o Escola de la Dona), nella stessa città

Si sposò a 21 anni con l’avvocato Narcís Verdaguer i Callís. Non ebbero figli. Scrisse racconti provenzali per il quotidiano La veu de Catalunya soto pseudonimo “Franar” (da Francesca e Narcís).

Donna dinamica ispirata nel pensiero femminista di radice cattolica, aprì assieme alla Società di Signore Cooperatrici (Junta de Damas Cooperadoras) la Biblioteca Popolare della Donna nel quartiere di San Pietro di Barcellona il 28 marzo 1909.[1] Nella pubblicità si sottolineava il fatto che l’ingresso in biblioteca fosse “libero per tutte”. È stata la prima biblioteca per donne in Europa che offriva alle lavoratrici l’accesso alla cultura, alla formazione e all’informazione. Si eseguivano lezioni di femminismo, taglio e cucito, cucina, ragioneria, dattilografia, aritmetica, grammatica in varie lingue, tachigrafia ed educazione fisica. È stato un ente creato, gestito e comandato da sole donne. Per invito dell’Istituto di Cultura e Biblioteca Popolare della Donna, l’11 novembre 1927 tenne il discorso -Del tempo presente- dove insisteva su tre basi fondamentali: il cristianesimo, lo sviluppo dell’intelligenza e l’amore familiare.

Nella Barcellona odierna c’è uno spazio culturale a lei intitolato, e anche una delle biblioteche della Provincia di Barcellona.

http://ajuntament.barcelona.cat/biblioteques/bibfbonnemaison/es

https://it.wikipedia.org/wiki/Francesca_Bonnemaison_Farriols

https://lanaveva.wordpress.com/2011/02/08/francesca-bonnemaison-feminista-que-lucho-en-favor-de-la-cultura-para-la-mujer/

Annunci