novembre, acrostico di Adele Libero

Nel contemplare questo grigio giorno
Opalescenti foglie volteggiare
Ved’io, confusa, come dentro a un sogno.
E’ presto perché l’alba cambi il filo,
Ma lieto s’alza già il canto del gallo,
Barlume d’un addio dato alla notte.
Rimani pure tu dentro il mio stare
Eternamente stretti nell’amore.