nidi a gennaio, di Adele Libero

E svetta il primo nido su quel ramo,
che s’erge con orgoglio verso il cielo.
Di neri e rudi stecchi s’è formato,
ed alla vita porterà i pennuti.

D’intorno è ancora gelo e il vento sferza
la gente che in campagna cura il campo
e ignora se domani il tempo avverso
sovvertirà la terra ed i suoi semi.

Così si viaggia dentro l’ore amiche,
da sempre appassionati del futuro,
finchè l’istante ruberà il respiro
e il sole splenderà su un altro seno.