accadde…oggi: nel 1932 nasce Renata Zatti Cicuttini

http://renatazatticicuttini.net/donna-e-compositrice.html

Renata Zatti nacque il 5 aprile 1932 a Casarsa della Delizia (Friuli, Italia) e morí il 4 settembre 2003 à Bruxelles, in Belgio, dove viveva con la famiglia.
Prima di stabilirsi nel 1968 a Sterrebeek nei pressi di Bruxelles aveva seguito il marito a Kansas City, a Zurigo e a Buenos Aires.

La sua produzione comprende composizioni per pianoforte, organo, flauti, archi, arpa, voci, musica da camera dai differenti organici, lavori didattici, trascrizioni ed è pubblicata in gran parte con le edizioni Pizzicato Verlag Helvetia, Chiola Music Press, Rugginenti, Eurarte, Certosa Verlag . Nel campo didattico/letterario/musicale Renata Zatti scrisse “Invenzione Musicale”.
Renata Zatti fù collaboratrice nella messa a punto degli strumenti ad arco costruiti nel atelier di liuteria di Amelio Cicuttini (Belgio).

 

Renata Zatti fu iniziata alla musica, al pianoforte, dalla maestra Wanda Malipiero a Padova.
Nel 1952 si diplomò al Conservatorio “Cesare Pollini” di Padova con Tiberio Tonolli, Bruno Coltro e Arrigo Pedrollo.

Continuò lo studio del pianoforte col professore Luigi Favini nei primi anni ’60 quando si stabilì con le 4 figlie, per motivi di lavoro del marito, per sei anni a Zurigo.

Dopo il trasferimento nel 1966 a Buenos Aires, continuò il perfezionamento in pianoforte con la professoressa Ana Gelber (madre del pianista Bruno Leonardo Gelber).

A Bruxelles a partire dal 1968 sviluppò le sue conoscenze strumentali, fra cui l’organo con Paul Barras ed il violoncello con Chantal Van Rode e si avvicinò alla composizione sotto la guida della Prof. Jenny Solheid del Conservatorio di Bruxelles.