madri, di Adele Libero

Quando il mio seno sterile si gonfia
solo al pensiero che sbocci sul ramo
una piccola rosa con le mani,
e gli occhi aperti al suo futuro e al mondo.

Quando nel cielo azzurro si consuma
una tragedia antica che le spezza
quelle piccole vite ancora in corsa
verso il domani che gli vien negato.

Quando una madre soffre ma abbandona
la sua stellina tra le culle zitte
e poi nel tempo spazia tra i ricordi
chiedendosi il perché dell’abbandono.

Quando una madre piange se il rimorso
la pizzica nel cuore come un frutto
che, acerbo, un tempo fu ignorato ed ora
lentissimo nel seno è ritornato.

Annunci