io dissento, di Loredana De Vita

I Disagree

Non bisogna temere di dire ciò che si pensa, non bisognerebbe mai avere paura di esprimere ciò che la nostra coscienza ci suggerisce quando ci troviamo di fronte a quelle ingiustizie così comuni in quest’epoca. Non dovremmo mai lasciarci spaventare da quelle voci che urlano così forte per creare oppressione da una parte e  conquistare potere dall’altra. Il potere si basa sempre sulla paura di quelli che la pensano in modo diverso, ma non hanno il coraggio di lasciar uscire la propria voce.

Dissentire non è un modo per opporre la propria violenza a quella dell’altro, ma è l’opportunità cui non dovremmo mai rinunciare per dare al pensiero una possibilità di esistere e di essere espresso grazie a un dibattito creativo.

Io proclamo il mio diritto al dissenso, difendo il mio diritto di esprimere opinioni e di dare alla mia coscienza lo spazio adeguato affinché possa raccontare la propria storia e le proprie idee.

Io dissento dalla violenza e dall’oppressione, io dissento da quei poteri che debilitano l’umanità con la forza delle minacce e la violenza del proprio potere corrotto.

Dissento da coloro il cui assunto e la cui pretesa è di stabilire e incoraggiare una divisione in categorie degli esseri umani allo scopo di controllare e opprimere meglio gli altri rendendoli dei nemici, inventando paure che non hanno ragione di esistere, dividendo le persone affinché non riescano ad imparare ad amarsi.

Io dissento da ogni forma di violenza di quelli che usano le proprie parole per screditare gli altri, da quelli che suggeriscono la violenza con le loro parole, l’atteggiamento e il comportamento.

Io dissento perché è un mio diritto e un dovere dissentire contro ogni tipo di oppressione che chiuda l’uomo nel suo egoismo condannandolo a una eterna solitudine individuale.

Annunci