delirio linguistico domenicale con i suoni ZZ e ZIO di Daniela Domenici

(povero san Patrizio…)

San PatriZIO

esce dal poZZo

come un raZZo

per aZZannare

la piZZa

paZZa

con le coZZe

che speZZa

con la maZZa

nel bel meZZo;

ma l’emoZIOne

entra in aZIOne

e PatriZIO

stramaZZa

davanti alla sua colaZIOne

di piZZa

paZZa

con le coZZe.