dei sorrisi sbocciati a fine marzo, di Tiziana Mignosa

Impetuoso è il vortice

che capolino fa

in quel tempo senza tempo

 dei sorrisi sbocciati al sole

a fine marzo

A spirale

mi lascio scivolare

un solo attimo

sempre più giù

Scivolo su un desiderio eterno

che un lago guarda

mentre s’adorna a luci per la sera

tiziana mignosa

marzo duemiladiciotto