non aver paura dei tuoi cambiamenti, di Loredana De Vita

Don’t Be Afraid of Your Change

Perché mai dovremmo temere i cambiamenti in generale e quelli del proprio corpo in particolare? Perché dovremmo nascondere la bellezza vera, quella che nasce in una piega in più sul volto non più giovane o in quella riga che solca la fronte da una parte all’altra? Sono proprio questi segni che ci raccontano la bellezza che siamo, la vita che abbiamo vissuto e che non è passata indifferente al nostro corpo. Il corpo più pieno non è meno te stesso del corpo slanciato e bello della tua gioventù, né le rughe attorno agli occhi cancellano la profondità di uno sguardo che la vita l’ha vissuta e lottata, talvolta condivisa, altra semplicemente sofferta.
Che cosa c’è di brutto in un passo che si fa forse meno elastico, ma la cui lentezza segna un percorso pieno delle orme lasciate, dei valichi superati, dei precipizi saltati, delle cadute dalle quali si è stati in grado di rialzarsi?
Io l’ho avuto un bel corpo, un viso giovane e attraente, ma nel mio corpo che cambia nel tempo ho scoperto la bellezza sincera che non ha paura della forma che muta, mentre ha molta cura che il tempo trascorso sia un tempo dignitoso e onesto, sincero e libero, amorevole e profondo.
Se il tempo non passasse, se non ci fossero segni sul mio volto e sul mio corpo, sarei prigioneira un eterno presente che non matura e non crea, un presente in cui neanche più l’attimo conta poiché non si vuole che quell’attimo trascorra e possa alterare, anche se in maniera praticamente invisibile, lo status di cui pensiamo di essere padroni, ma del quale non siamo che prigionieri.
Non abbiate paura del tempo che ci cambia né dei cambiamneti in sé, sono essi origine e fonte che scorre del nuovo amore e del nuovo significato di cui sapremo imprimere la nostra gioia di vivere.