vorrei essere come il mare, di Graziana Zaccheo

Vorrei essere come il mare
Avvolgere la terra
In un immenso abbraccio blu
Calmando il suo dolore
Curando le sue ferite.

Vorrei essere come il mare
Accarezzare la terra
Per amarla dolcemente
Insinuarsi tra le sue asperità
Per carpirne l’essenza.

Vorrei essere come il mare
Schiaffeggiare la terra
Irruento, inarrestabile
Urlando l’atroce tormento
Di soccombere al più grande amore.

Vorrei essere come il mare
Ritrovare sempre la pace
Dopo ogni tempesta
Disperdendo nell’immensità
Fino all’ultima goccia di male.