tema: parlate del vostro nome, curiosità, origine e significato, di Caterina Cicardello

dipinto di Terenzio Furnari

Il mio nome è Caterina

Il mio nome è CATERINA, ho tredici cugine e nessuna è sfuggita a questa eredità. Tredici Caterine che al richiamo rispondevano all’unisono.

Le CATERINE inevitabilmente venivano appellate Ca-ta-ri-iinaaa.. Si perché loro, i miei zii catanesi DOC poco si confacevano con l’ italianismo del lessico Ca-te-ri-na, troppo fine e sofisticato.

Ma lei, la mia sorella di cinque anni più grande di me quando ebbe facoltà del suo libero arbitrio volle snobbare tutti, parenti e amici e cominciò a chiamarmi KATIA (ma con la lettera K alla russa, per carità). E pretese che io non rispondessi se non mi avessero chiamato con il mio nuovo appellativo..”che imparassero a parlare questi!”

E cosa incredibile quelli si erano adattati subito, forse volevano sentirsi i moderni dando sfoggio di conoscere anche loro le nuove lingue straniere. Così dall’età di otto anni rispondo sempre quando mi chiamano Katia. Mi piaceva e mi piace ancora essere chiamata così, mi riporta alle mie eroine della letteratura russa.

Ma io sono e rimango Caterina. Si mi piace il mio nome. Prima di quest’occasione non avevo avuto la curiosità di voler conoscere il significato e l’origine del mio nome, forse perché il mio inconscio presuntuosamente crede che il destino di un uomo non stia nel nome che porta. Io il mio destino me lo sono costruito ogni giorno con le mie scelte giuste e sbagliate, imparando che ogni prova che la vita ti porta a dover affrontare deve trovare una sua più giusta dimensione nella ragione e che la vita merita di essere vissuta non fosse altro che per imparare a scoprirla.

E oggi che mi sono erudita in merito al significato di Caterina, il mio nome mi piace ancor di più. Ho scoperto che deriva dal greco Katatrhos =pura e semplice; passionale e forte; dalle grandi ambizioni; disposta al sacrificio per le cause umane. E ancora, Ekatos l’epiteto di Apollo = amante della medicina, della musica, dell’arte e della profezia… (sarà per questo che a volte mi sento un oracolo?) E ci sono le Sante Caterina, una, insieme a san Francesco è stata proclamata Patrona d’Italia dal papa Pio XII nel 1939.