auguro il bene, di Loredana De Vita

https://writingistestifying.com/2021/12/24/i-wish-you-the-good/

E’ bello fare gli auguri, perché questi siano, dal latino “augure”, un effettivo “accrescimento, aumentare” del bene che si prova e che si vuole donare.
Solo questo io auguro, il bene, tutto il resto con pazienza e con volontà ciascuno può costruirlo come crede, ma il bene, lo dimentichiamo, è la radice di ogni cosa e senza il bene nulla può essere creato.
Auguro il bene, quello riconoscibile nella tenerezza dell’innocenza dei bambini, quello incluso nello sguardo del rispetto, quello che abbraccia con calore la vita dell’altro senza impossessarsene.
Auguro il bene, quello che con una carezza gentile e uno sguardo limpido non può cancellare il male, ma può dominarlo e non averne paura.
Auguro il bene, quello che non conosce differenze tra persone, culture, orientamenti, ma pone tutti sullo stesso livello umano e tutti ugualmente capaci di dare e ricevere amore.
Auguro il bene, quello che non si grida ma si vive nel quotidiano attento e paziente non solo alla cura di sé, ma alla cura dell’altro che è ovunque non solo attorno, ma anche dentro di sé.
Auguro il bene, quello che non annienta le speranze ma le alimenta con la cura e la gioia di poter amare la vita e le sue molteplici espressioni.
Auguro il bene, quello che mette pace, dona il sorriso, restituisce il valore dell’innocenza.
Auguro a tutti il bene, alle persone care, agli amici, agli sconosciuti, a quelli che non incontrerò mai sul cammino. Auguro il bene, solo il bene.