qualche dato sulle senatrici del Partito Democratico che voteranno per il/la Presidente della Repubblica, resoconto di Daniela Domenici

Il prossimo 24 gennaio inizieranno le votazioni per l’elezione del/la nuovo/a Presidente della Repubblica.

Le senatrici del PD sono 12 su 38, il 31,5%, le vedete in dettaglio nella tabella sottostante

Le senatrici PD più giovani sono la fiorentina Caterina Biti e la napoletana Valeria Valente, nate nel 1976, la senatrice meno giovane è Vanna Iori, nata nel 1948

Le lauree più diffuse sono giurisprudenza e lettere.

Non c’è una regione di provenienza dominante. Non ci sono senatrici dalle due isole maggiori.

Mi sembra giusto sottolineare che tra queste senatrici c’è Valeria Fedeli, che è stata Ministra dell’Istruzione dal 2016 al 2018, c’è Monica Cirinnà che ha dato il nome alla legge per i matrimoni civili tra persone omosessuali nel 2016, c’è Roberta Pinotti che è stata Ministra della Difesa dal 2014 al 2018

Le parlamentari e le delegate regionali al voto per eleggere il/la presidente della Repubblica, resoconto di Daniela Domenici

Simona Flavia Malpezzi Nata nel 1972 a Cernusco sul Naviglio (MI) Laurea in lettere moderne
Caterina Biti Nata nel 1976 a Firenze Laurea in veterinaria
Monica Cirinnà Nata nel 1963 a Roma Laurea in giurisprudenza
Caterina Bini Nata nel 1975 a Pistoia Laurea in scienze politiche
Paola Boldrini Nata nel 1960 a Occhiobello (RO) Laurea in pedagogia
Valeria Fedeli Nata nel 1949 a Treviglio (BG) Diploma di scuola magistrale e di assistente sociale
Vanna Iori Nata nel 1948 a Poviglio (RE) Laurea in pedagogia
Assuntela Messina Nata nel 1964 a Barletta (BAT) Laurea in lettere
Roberta Pinotti Nata nel 1961 a Genova Laurea in lettere
Tatjana Rojc Nata nel 1961 a Trieste Non ci sono dati sul suo titolo di studio
Anna Rossomando Nata nel 1963 a Torino Laurea in giurisprudenza
Valeria Valente Nata nel 1976 a Napoli Laurea in giurisprudenza