Vorrei che la prima Presidente della Repubblica ricordasse queste Prime Donne, riflessione di Daniela Domenici

Tra una settimana, il 24 gennaio alle 15, inizieranno le votazioni per l’elezione del/la 13esimo/a Presidente della Repubblica; siamo in tanti/e a volere che finalmente la massima carica dello Stato sia affidata a una Donna dopo 12 uomini in 75 anni, dal 1946 a oggi.

Se verrà eletta la prima Presidente vorrei che ricordasse queste prime donne che l’hanno preceduta

  • Le 21 Madri Costituenti, elette su 556, che hanno contribuito a scrivere la nostra Costituzione tra il 1946 e il 1947 ed erano: Maria Agamben Federici, Adele Bei, Bianca Bianchi, Laura Bianchini, Elisabetta Conci, Filomena Delli Castelli, Maria De Unterrichter Jervolino, Nadia Gallico Spano, Angela Gotelli, Angela Maria Guidi, Nilde Iotti, Teresa Mattei, Angelina Livia Merlin, Angiola Minella, Rita Montagnana, Maria Nicotra Fiorini, Teresa Noce, Ottavia Penna, Elettra Pollastrini, Maria Maddalena Rossi, Vittoria Titomanlio
  • La prima Ministra italiana, Tina Anselmi che è stata Ministra del Lavoro dal 1976 al 1978 e poi Ministra della Sanità dal 1978 al 1979
  • La prima Presidente della Camera, Nilde Iotti, che ha ricoperto questo incarico dal 1979 al 1992
  • La prima Sindaca italiana, Ninetta Bartoli, che è stata Sindaca di Borutta (SS) dal 1946 al 1958
  • La prima Presidente di regione, Anna Nenna D’Antonio, che è stata Presidente dell’Abruzzo dal 1981 al 1983
  • La prima Presidente di consiglio regionale, Loretta Montemaggi, che ha ricoperto questo incarico dal 1975 per varie legislature in Toscana