Maglia rosa al Veneto, maglia nera alla Puglia…

Lo scorso 6 e 7 maggio, e nel ballottaggio due settimane dopo, si è votato 19 delle 20 regioni italiane, in Sardegna si deve ancora votare, accadrà sabato e domenica prossima al primo turno e dopo 2 settimane per gli eventuali ballottaggi.

Ecco alcuni dati statistici che ho provato a estrapolare:

–      Innanzitutto si passa dal Trentino in cui è andato al voto 1 solo comune, il dato minimo, e che è stato appannaggio di un sindaco-uomo passando per la Valle d’Aosta dove sono stati 3 i comuni al voto, tutti e tre “al maschile”, fino ai 147 comuni della Sicilia, il dato massimo di numero di comuni al voto

–      La regione al primo posto per numero di sindache elette in rapporto al numero di comuni votanti è il Veneto, maglia rosa, con 20 sindache su 86 comuni quindi il 23,2 %; al secondo posto c’è la Lombardia con 26 sindache su 126 comuni quindi il 20,6% e sul terzo gradino del podio il Piemonte con 13 sindache su 82, il 15,8% subito tallonato al quarto posto dal Friuli con 4 su 26, il 15,3 %. Fanalini di coda, maglia nera, a parte il Trentino e la Valle d’Aosta che non hanno ottenuto alcuna sindaca, la Puglia che ha eletto 1 sola sindaca su 63 comuni, l’1,5% e subito prima di lei la Calabria con 2 sindache su 81 comuni, il 2,4%.

–      Ed ecco i dati per regione:

–      Veneto 20/86 23,2% +

–      Lombardia 26/126 20,6%

–      Piemonte 13/82 15,8%

–      Friuli 4/26 15,3%

–      Marche 2/15 13,3%

–      Ex aequo Emilia 2/18 11,1% e Umbria 1/9 11,1%

–      Liguria 2/19 10,5%

–      Toscana 3/30 10,0%

–      Molise 2/21 9,5%

–      Un altro ex aequo Lazio 4/49 8,1% e Sicilia 12/147 8,1%

–      Abruzzo 5/53 5,6%

–      Campania 4/90 4,4%

–      Basilicata 1/26 3,8%

–      Calabria 2/81 2,4%

–      Puglia 1/63 1,5% –

–      Trentino 0/1

–      Valle d’Aosta 0/3

Aspettiamo i dati dalla Sardegna per un quadro definitivo.

Annunci