Fiume di Adele Libero

fiume

Quell’acqua cheta non nasconde il fondo
e sembra che rispecchi il tuo bel viso,
che si trasforma, molle e sensuale,
in ogni sasso splende,  bianco e tondo.

Il platano alla riva t’è vicino,
la chioma al vento, lunga ed imponente,
tu passi lento, quasi sussurrando,
e con la mano sfiori il vecchio tronco.

Un’aura di purezza avverti dentro,
dal male il tuo pensiero s’è snodato,
un bianco velo l’anima ha indossato.

E quando torni ai consumati affanni
tu sai che c’è qualcosa di cambiato
e come fiume vanno  i restanti anni.

Annunci