La matrona di Adele Libero

matrona

Brividi sciolgono i veli,
avvolti con eleganza,
profumi ad esporre il mio fiore,
spremuto con innocenza,
ricordo di stirpe di uomo
forgiato da gran discendenza.

Risplendon le corti di casa,
la domus di ricca sostanza,
le ancelle, silenti, che quiete
scivolano dentro ogni stanza.

Ed io, romana matrona,
coltivo virtù di pazienza,
nascondo nei veli passione
e aspetto la mano che prima
carezzi i capelli ed il cuore.

E so che com’aquila fiera,
saprò diventar la tua Storia
e scioglier granelli di giorni
nel vento di sola apparenza.