Agosto di Adele Libero

AGOSTO

E’ questa la strada che va al mare,

tra mille dune, ricoperte d’erba,

che il caldo asciuga, giorno dopo giorno,

a stuzzicar le gambe del passante.

E appena il caldo t’ha spossato il viso,

laggiù tu scorgi la tua azzurra meta,

i tuoi ombrelloni, le tue onde chiare,

gli scogli dove batte forte il mare.

E finalmente l’anima si apre,

il cielo sembra infin più luminoso,

s’affacciano i ricordi d’una volta,

quando la sabbia tua era un castello,

le onde ti portavano lontano

e il mondo intero stava in una mano!