Ferragosto in città di Adele Libero

ferragostoincittà

Al sole la città si trascolora,
in strada l’afa sale e poi s’invola,
si fa sentire il volo dei gabbiani
dall’alto cielo dritti alla marina.

Da dietro ai vetri opachi della casa,
ristanno tanti visi, assai rugosi,
la mente piena di ricordi andati,
cassetti colmi delle antiche cose.

Lacrime dolci e tremano le mani,
non c’è neanche un fazzoletto amico,
i figli al mare, gli amici lontano,
e la città non bada ai suoi anziani.