“Sonno” di Adele Libero

sonno

E tu ami giocare con le ciglia,

sfiorarmi nell’ombra dolce il collo,

prendere il mio respiro sul cuscino

stringere tutti i sogni nella mano.

Condurmi per sentieri sconosciuti,

tra rosse viole e tra genti antiche,

lasciando alle ombre della notte

le illusioni che turbano le vite.

Sei specchio d’acqua pura a mondare

l’andare vano d’ogni mio pensiero,

con magiche visioni dietro a un velo.

E mentre spira il vento dell’attesa

e fuggono l’umane afflizioni

m’avvolge d’or lo scrigno del mistero.