“Solstizio” di Adele Libero

solstizio

C’è grande fermento,

nel bosco,

La luce è fuggita, scappata,

assai lesta,

nel buio.

La notte ora avvolge

e senza colori è rimasto,

il bosco.

Io sono il solstizio,

afferma con calma

l’inverno.

Regali non faccio,

bontà non conosco,

son tosto!

Ricopro di gelo

le tenere foglie rimaste,

avvolgo di neve

la tana più ricca

e porto la notte

nel cielo.

Ma ho stelle a milioni,

vi basta guardare

che luci maestose

so dare.

Io sono l’inverno,

non dono e non chiedo,

affronto l’ostile con forza.

Io nasco a Natale

e resto nel mondo

per farlo pensare.