Yaa Asantewaa, la Giovanna d’Arco africana, da me tradotto e rielaborato

yaa1

Yaa Asantewaa, descritta come la Giovanna d’Arco africana, fu la regina madre della regione di Edweso, parte dell’ex regno Asante e oggi l’attuale Ghana.

Nata circa nel 1830 era la sorella di Kwasi Afrane Panin che divenne capo di Edweso quando Yaa era giovane. Dalla vicina Costa d’Avorio i Britannici conducevano una campagna di controllo contro l’impero Asante convertendo e prendendo il controllo di grandi aree della loro terra tribale incluse le miniere d’oro.

Quando gli Asante cominciarono a resistere al governo britannico il governatore, lord Hodgson, domandò che gli dessero il loro Sgabello d’Oro usato come trono e simbolo d’indipendenza. Per rinforzare le sue richieste fu mandato il capitano C.H.Armitage a sobillare la popolazione. Armitage andò di villaggio in villaggio picchiando bambini e adulti nella speranza di ottenere lo sgabello. Alla fine il re di Asante, Nana Osei Agyeman Prempeh I, insieme con 55 dei suoi capi e parenti fu costretto all’esilio.

Poco dopo il 28 marzo 1900 ciò che rimaneva della monarchia si era riunito e il capitano britannico domandava lo sgabello. Yaa, l’unica donna presente, fece un celebre discorso ai britannici nel quale affermava che rifiutava di pagare ulteriormente le loro tasse. Offriva anche i suoi indumenti intimi in cambio dei perizomi di qualunque capo maschio Asante che non volesse combattere il governo imperiale tirannico.

Questo discorso provocò lo scoppio della Guerra di Indipendenza di Yaa Asantewaa lo stesso giorno. Come capo della rivoluzione Yaa riunì un esercito personale di più di 4.000 soldati. Per tre mesi fu in grado di tenere sotto assedio il forte britannico di Kumasi. Dopo aver avuto vittime nel combattimento iniziale si dovettero chiamare i rinforzi britannici per avere ragione della “troblesome” Yaa. Grazie alla superiore tecnologia, le tattiche di terra bruciata e i premi monetari ai traditori la regina madre fu arrestata il 3 marzo 1901. Fu mandata in esilio dove morì all’età di 90 anni.

http://listverse.com/2013/11/11/10-amazing-women-who-led-rebellions/

Annunci